Oscar De Summa e Anagoor vincono il Premio Rete Critica

rc2016_spettacolo

Sono OSCAR DE SUMMA e la compagnia ANAGOOR i vincitori ex equo del PREMIO RETE CRITICA 2016. Il Premio è stato assegnato ieri sera al Teatro Verdi di Padova dove si è svolta la fase finale, organizzata in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale, nel corso della quale sono stati presentati – al Verdi e al recuperato Cinema Excelsior – gli spettacoli delle quattro compagnie selezionate.

czq5yhkwqauoohi

Oltre agli spettacoli dei due vincitori (Stasera sono in vena dalla Trilogia della provincia per il salentino De Summa e L’italiano è ladro per i vicentini Anagoor) sono andati in scena Giuliano Scarpinato con Fa’afafine e la Piccola Compagnia Dammacco con Esilio.

Nel corso della serata, oltre al Premio alla migliore compagnia, sono stati assegnati anche i riconoscimenti per le altre due categorie che arricchiscono il Premio promosso da Rete Critica, che riunisce in una struttura informale i siti e i blog di informazione e di critica teatrale, con una linea editoriale riconoscibile e continuità di lavoro:

czq5ytlxgaq7ul6

Per il Miglior progetto di comunicazione: La tournée da bar – Davide Palla

Czq5YTUXEAA8YlZ.jpg

Per il Miglior progetto organizzativo – Premio Sandra Angelini: Zona K – Milano

“Il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale ha accolto con grande piacere – ha sottolineato il Direttore, Massimo Ongaro – la fase finale del Premio Rete Critica 2016, che ha portato in scena quattro innovative proposte di alto livello e ha visto con soddisfazione tra i vincitori la compagnia veneta Anagoor, una conferma della qualità del nuovo teatro della nostra regione”.

La finale del premio ha costituito anche un’occasione per aprire uno spazio di riflessione su “La funzione pubblica del Teatro”. Parallelamente alla presentazione degli spettacoli si è infatti tenuto nel Foyer del Teatro Verdi un incontro nel corso del quale operatori, critici ed artisti si sono confrontati, a partire da quanto previsto dal decreto ministeriale che regola il settore, sulla fondamentale distinzione tra la missione del teatro pubblico e del teatro privato. Dalla discussione – hanno partecipato, tra gli altri, i direttori dell’ERT Pietro Valenti, del Metastasio di Prato Franco D’Ippolito e del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia Franco Però, Nicoletta Rizzato del Teatro Franco Parenti e Gianmaria Monteverdi dell’Elfo Puccini di Milano – sono emerse con particolare forza le difficoltà dei teatri pubblici a far fronte alla loro specifica responsabilità in termini di formazione culturale e coinvolgimento di nuove fasce di spettatori, vincolati da una pesante struttura burocratica, dall’incertezza normativa e dei flussi di finanziamento, dalla frammentazione dei rapporti con gli Enti Locali di riferimento, tutte condizioni che rendono problematica un’adeguata programmazione dell’attività.

Rete Critica a Padova: il comunicato stampa con il programma del 13 e 14 dicembre 2016

finaleretecritica

Il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale accoglie a Padova il 13 e 14 dicembre 2016 la fase finale del PREMIO RETE CRITICA al Teatro Verdi (Ridotto e Foyer) e nel ritrovato spazio del Cinema Excelsior.

Un’iniziativa che il Teatro Stabile del Veneto ha deciso di sposare con grande convinzione, nella sua funzione di Teatro Nazionale, non solo per promuovere una rassegna di spettacoli proposti dalle realtà più innovative e promettenti della scena italiana, selezionate dai critici della Rete, ma anche per aprire uno spazio di riflessione su “La funzione pubblica del Teatro”, che farà incontrare a Padova i diversi protagonisti del mondo teatrale italiano: artisti, critici, operatori culturali e spettatori. Una due giorni di spettacoli e incontri che propongono nuovi approcci teatrali, riflessioni culturali, analisi sul sistema teatrale nazionale, offrendo al pubblico l’opportunità di confrontarsi con artisti, critici e operatori per conoscere e comprendere meglio il teatro di oggi. Per la prima volta nella storia dal Premio sarà possibile assistere dal vivo al lavoro delle compagnie finaliste con uno spettacolo rappresentativo del loro percorso artistico.

Rete Critica riunisce in una struttura informale i siti e i blog di informazione e di critica teatrale, con una linea editoriale riconoscibile e continuità di lavoro. Dal 2011 la Rete assegna annualmente l’omonimo Premio, un riconoscimento che è anche un osservatorio privilegiato delle nuove realtà teatrali nazionali, che si segnalano per originalità e qualità artistica, grazie allo sguardo attento dei più attivi critici teatrali italiani.

Per l’edizione 2016 i rappresentanti di 29 testate hanno individuato quattro finalisti per la categoria Migliore compagnia/spettacolo:

FAAFAFINE1.jpg

Giuliano Scarpinato con Fa’afafine.

ANAGOOR.jpg

Anagoor con Socrate. Il sopravvissuto (sostituito per motivi tecnici da L’Italiano è ladro).

DAMMACCO1.jpg

Piccola Compagnia Dammacco con Esilio.

DESUMMA.jpg

Oscar De Summa con Trilogia della provincia (rappresentata da Stasera sono in vena).

Al termine della finale di Padova, oltre alla compagnia vincitrice, verranno assegnati anche i riconoscimenti per le altre due categorie che dall’edizione 2014 arricchiscono il Premio Rete Critica:

Migliore progetto di comunicazione; candidati:

  1. Short Theatre – Roma

  2. La tournée da bar – Davide Palla

  3. Terreni Creativi – Kronoteatro/Albenga

Migliore progetto organizzativo – Premio Sandra Angelini; candidati:

  1. Santa Estasi – Antonio Latella per ERT

  2. Efestoval – Festival dei Vulcani a cura di Mimmo Borrelli

  3. Zona K – Milano

  4. Carrozzerie n.o.t. – Roma

Nel corso della seconda giornata di programma Rete Critica e il Teatro Stabile del Veneto, in collaborazione con l’AGIS Triveneto, promuovono un convegno nazionale su La funzione pubblica del teatro per approfondire i seguenti temi:

  • La funzione dei teatri: obiettivi prioritari e strategie per il futuro

  • La governance dei teatri a funzione pubblica: rapporto tra teatri e funzioni pubbliche, con il MiBACT e gli Enti Locali.

  • Azioni e politiche per qualificare il rapporto con lo spettatore. (modalità di accesso, rinnovamento, formazione, partecipazione).

PROGRAMMA

Martedì 13 dicembre

Ridotto del Teatro Verdi, ore 18

Giuliano Scarpinato

FA’AFAFINE Mi chiamo Alex e sono un dinosauro

Cinema Excelsior, ore 21

Anagoor

L’ITALIANO E’ LADRO Una transizione imperfetta

Mercoledì 14 dicembre

Foyer del Teatro Verdi

LA FUNZIONE PUBBLICA DEL TEATRO

10 – 13 tavoli di lavoro con operatori e Rete Critica

14 – 17 restituzione pubblica dei tavoli di lavoro e convegno

Ridotto del Teatro Verdi, ore 18

Piccola Compagnia Dammacco

ESILIO

Ridotto del Teatro Verdi ore 21

Oscar De Summa

STASERA SONO IN VENA (Trilogia della provincia)

Ridotto del Teatro Verdi, ore 23

PROCLAMAZIONE DEI VINCITORI PREMIO RETE CRITICA

Migliore compagnia/spettacolo

Migliore progetto di comunicazione

Migliore progetto organizzativo – Premio Sandra Angelini

Proclamate a Vicenza le terne dei finalisti del Premio Rete Critica 2016

retecritica_vicenza2016

COMUNICATO STAMPA

Vicenza, 2 ottobre 2016

La giuria del Premio Rete Critica, il prestigioso riconoscimento assegnato dai siti e dai blog di informazione e di critica teatrale, si è riunita domenica 2 ottobre 2016 sulla terrazza della Basilica Palladiana di Vicenza. Al termine di una discussione aperta e partecipata, sono state scelte le terne dei finalisti nelle diverse categorie in cui si articola l’edizione 2016.

Migliore spettacolo/compagnia
Socrate. Il sopravvissuto (Anagoor)
Trilogia della provincia (Oscar De Summa)
ed ex-aequo
Esilio (Piccola Compagnia Dammacco)
Fa’afafine (Giuliano Scarpinato)

Migliore progetto di comunicazione
Short Theatre (Roma)
La tournée da bar (Davide Palla)
Terreni Creativi (Kronoteatro, Abenga)

Migliore progetto organizzativo – Premio Sandra Angelini
Santa Estasi (Antonio Latella per ERT)
ed ex-aequo
Efestoval – Festival dei Vulcani (a cura di Mimmo Borrelli)
Zona K (Milano)
Carrozzerie n.o.t. (Roma)

Il riconoscimento dedicato al migliore progetto organizzativo è dedicato da quest’anno alla memoria di Sandra Angelini, a lungo collaboratrice dei Motus, scomparsa all’inizio del 2016.
La giuria segnala inoltre, esprimendo la sua solidarietà, l’attività del CREST di Taranto, che opera in una realtà particolarmente disagiata, nelle vicinanze dell’ILVA, che è stata di recente oggetto dell’ennesimo atto di vandalismo. Segnala altresì la difficile situazione delle Residenze nella Regione Puglia, una delle più interessanti e innovative esperienze teatrali degli ultimi anni, che sta attraversando una fase delicata, anche a causa del difficile rapporto con alcune istituzioni locali.
Alla votazione hanno partecipato 29 testate. Oltre che per l’ampio coinvolgimento di giornalisti e studiosi di tutta Italia, il Premio Rete Crtica si caratterizza anche per la sua trasparenza: le schede con le segnalazioni e le motivazioni sono disponibili alla pagina http://www.ateatro.org/retecritica2016.asp.
Il 1° ottobre, nell’Odeo del Teatro Olimpico, si è tenuta la giornata di studio Festival. Reportages e riflessioni, con la partecipazione dei direttori artistici e dei curatori di numerose importanti rassegne teatrali italiane.
La fase finale del Premio, con la proclamazione dei tre vincitori, si terrà il 13 e 14 dicembre a Padova, al Teatro Verdi, dove sarà possibile assistere agli spettacoli (o a dimostrazioni di lavoro) dei finalisti della categoria Miglior spettacolo/compagnia.
Il progetto è il frutto della collaborazione di Rete Critica con l’Accademia Olimpica-Laboratorio Olimpico e il Teatro Stabile del Veneto “Carlo Goldoni”.

Già nelle edizioni precedenti il Premio Rete Critica ha individuato diverse realtà innovative della scena italiana:

2015: Gli Omini, Carla Pollastrelli, Trasparenze.
2014: CollettivOCineticO, Volterra Festival, Archivio Zeta.
2013: Alessandro Sciarroni.
2012: Daniele Timpano.
2011: Menoventi.

Per informazioni: premioretecritica@gmail.com
Il sito di Rete Critica: https://retecritica.wordpress.com.
Il video con il comunicato stampa delle terne dei finalisti del Premio Rete Critica 2016: https://www.facebook.com/andrea.esposito.3766/videos/10154558518929509/

Alla votazione del Premio Rete Critica 2016 hanno partecipato:

Altre Velocità (http://www.altrevelocita.it)
ateatro (http://www.ateatro.it)
Bon Vivre (http://bon-vivre.net/)
Che teatro che fa (http://cheteatrochefa-roma.blogautore.repubblica)
Colpo di scena (http://francescadesanctis.wordpress.com)
Controscene (http://boblog.corrieredibologna.corriere.it/author)
Cultural Life (http://www.culturalife.it/)
Culture Teatrali (http://www.cultureteatrali.org)
Doppiozero/Scene (http://www.doppiozero.com/materiali/scene)
Eolo (http://www.eolo-ragazzi.it/)
Exibart (http://www.exibart.com)
Fanpage (http://www.fanpage.it)
Fattiditeatro (http://fattiditeatro.it/)
Il Fatto Quotidiano (http://www.ilfattoquotidiano.it/blog/tchimenti/)
L’Incertezza Creativa (http://incertezzacreativa.wordpress.com/)
Krapp’s Last Post (http://www.klpteatro.it)
Mentelocale (http://www.mentelocale.it)
paneacquaculture (http://paneacquaculture.net/)
Paperstreet (http://www.paperstreet.it)
Persinsala (http://teatro.persinsala.it/)
Post Teatro (http://bandettini.blogautore.repubblica.it/)
Quante scene! (http://quantescene-ilpiccolo.blogautore.repubblica.it)
Rumor(s)cena (http://www.rumorscena.com)
Stati d’eccezione (https://grazianograziani.wordpress.com/)
Gli Stati Generali (http://www.glistatigenerali.com/users/andrea.porchedu)
Stratagemmi (http://www.stratagemmi.it)
succoacido (http://www.succoacido.net)
Il Tamburo di Kattrin (http://www.iltamburodikattrin.com/)
Teatro e Critica (http://www.teatroecritica.net/)

Festival. Reportages e riflessioni. Il programma (beta version)

Festival. Reportages e riflessioni
a cura di Rete Critica e Laboratorio Olimpico

Odeo del Teatro Olimpico, Vicenza
1° ottobre 2016, ore 10.00-18.00

Ore 10.00

Introduzioni
Jacopo Bulgarini d’Elci
(Vicesindaco e Assessore alla Crescita)
Cesare Galla
(Vicepresidente vicario Accademia Olimpica)

Oliviero Ponte di Pino (ateatro), Festivalia: una tassonomia dei festival italiani

La funzione dei festival
Franco Laera (Festival del Teatro Olimpico)
Franco Calabretto (Mittelfest)
Sergio Ariotti e Isabella Lagattolla (Colline Torinesi)
Maria Rosa Scapin (Opera Estate Festival Veneto)
Luca Ricci (Kilowatt Festival)

Lorenzo Donati (Altre Velocità), La critica dentro ai festival

I colori dei festival
Daniela Giordano (Festival d’Africa)
Carla Peirolero (Suq festival di Genova)
Giulia Alonzo (exibart), Il festival italiani: e il multiculturalismo?

Ore 14.00

Formati innovativi?
Lorenzo Bazzocchi (Crisalide)
Elena Di Gioia (Festival Focus Jelinek)
Fabrizio Trisciani (In-Box)
Elena Lamberti (Progetto C.Re.S.Co.)

Mario Bianchi (Eolo Ragazzi) I festival e le vetrine di teatro ragazzi
Vincenza Di Vita (ateatro), Feste a Sud
Andrea Esposito (Fanpage)
Fabio Francione (il manifesto, rumor(s)cena), Un sondaggio verso il futuro ovvero come le Biennali Cinema di Lizzani hanno consegnato a tutte le discipline artistiche nuovi “tagli” di ricerca riappropriandosi delle tecnologie tradizionali ed esplorando le nuove tecnologiche (1979-1983)
Rossella Menna e Simone Pacini (fattiditeatro), L’onda lunga dei festival: radicamento, diffusione e permanenza culturale
Roberto Rinaldi (rumor(s)cena), Festival e territori
Elena Scolari (paneacquaculture), Festival, dove sei? Manifestazioni teatrali itineranti

Conclusioni
Massimo Marino (Controscene), La contemporaneità ovvero l’estasi
Andrea Porcheddu (glistatigenerali), Basta con i festival

Vuoi vedere i voti del Premio Rete Critica 2016

conferenza-rete-critica1-580x386

Sono in corso le votazioni per le Premio Rete Critica 2016.
Se vuoi vedere le segnalazioni in diretta, clicca qui.
Ci vediamo il 1° e 2 ottobre a Vicenza per la proclamazione delle terne dei finalisti.

Scarica il programma:

laboratorio-olimpico-2016-fronte

laboratorio-olimpico-2016-retro

E se te lo sei perso, il traler del film Pulp Critic (2013), un culto della cinematografia dell’orrore….

Se proprio ti vuoi male qui c’è tutto il film, con Roberto Rinaldi, Tommaso Chimenti, Gerardo Guccini, Oliviero Ponte di Pino, Rossella Menna e…

“Ho visto le menti migliori della mia generazione…” (e anche di altre!)

La critica teatrale online al Teatro Olimpico di Vicenza per una giornata di riflessione sui festival e per il Premio Rete Critica

retecritica_piccolo

COMUNICATO STAMPA

Rete Critica, la rete dei blog e siti indipendenti di informazione e critica teatrale che dal 2011 raccoglie le migliori testate online, sarà protagonista del Laboratorio Olimpico di Vicenza, sabato 1 ottobre 2016 nell’Odeo del Teatro Olimpico di Vicenza, che negli stessi giorni ospita il 69° Ciclo di Spettacoli Classici, e domenica 2 ottobre 2016 sulla terrazza della Basilica Palladiana.
Nella giornata di sabato 1° ottobre, a partire dalle 10.00, si discuterà del ruolo e dell’evoluzione dei Festival, con reportage sugli eventi che hanno animato l’estate e riflessioni sulla funzione di queste manifestazioni, sempre più numerose, frequentate e radicate nei territori. Introdurranno l’incontro Jacopo Bulgarini d’Elci, Vicensindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Vicenza, e Cesare Galla, Vicepresidente vicario dell’Accademia Olimpica.
Nel corso della giornata giornalisti, studiosi, ricercatori e blogger disegneranno il panorama di Festivalia, l’Italia paese dei festival nell’espressione di Ennio Flaiano. Prenderanno la parola anche alcuni direttori di prestigiose rassegne italiane e internazionali.
Domenica 2 ottobre dalle 10.00 sulla terrazza della Basilica Palladiana, la giuria di Rete Critica sceglierà le terne finaliste del Premio Rete Critica 2016, nelle tre categorie Miglior spettacolo/compagnia, Migliore progettualità/organizzazione e Migliori strategie comunicative virali, nel panorama delle proposte italiane nell’annualità teatrale 2015-2016. La proclamazione dei vincitori avrà luogo a Padova, presso il Teatro Stabile del Veneto, il 14 dicembre.
Le due giornate sono frutto della collaborazione iniziata nel 2012 tra Rete Critica e il Laboratorio Olimpico, diretto da Roberto Cuppone e giunto quest’anno alla sua XI edizione. Il Laboratorio Olimpico nasce “per restituire al Teatro Olimpico il ruolo che gli è proprio fin dalla fondazione a opera dell’Accademia: quello di un luogo di eventi unici e di incontri notevoli per un teatro che cambia.”
Il Premio Rete Critica ha segnalato nelle precedenti edizioni alcune delle realtà più innovative e interessanti della scena italiana, sottolineando l’importanza del ruolo che la rete sta conquistando anche in campo culturale, e della divulgazione teatrale per l’audience building and development: nel 2011 Menoventi, nel 2012 Daniele Timpano, nel 2013 Alessandro Sciarroni, nel 2014 i tre vincitori CollettivOCineticO, Archivio Zeta, Volterra Festival e nel 2015 Gli Omini, Case Matte e Puglia Off.
Rete Critica è composta da realtà indipendenti, che abbiano una linea editoriale riconoscibile e continuità di lavoro. L’elenco delle realtà che aderiscono a Rete Critica, e che partecipano alla votazione del Premio, è disponibile sulla homepage del sito Rete Critica. Vengono vagliate periodicamente candidature e autocandidature.
Per maggiori informazioni
premioretecritica@gmail.com
https://retecritica.wordpress.com

Tutti i voti del Premio Rete Critica 2016.