Oscar De Summa e Anagoor vincono il Premio Rete Critica

Sono OSCAR DE SUMMA e la compagnia ANAGOOR i vincitori ex equo del PREMIO RETE CRITICA 2016. Il Premio è stato assegnato ieri sera al Teatro Verdi di Padova dove si è svolta la fase finale, organizzata in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale, nel corso della quale sono stati presentati – al Verdi e al recuperato Cinema Excelsior – gli spettacoli delle quattro compagnie selezionate.

czq5yhkwqauoohi

Oltre agli spettacoli dei due vincitori (Stasera sono in vena dalla Trilogia della provincia per il salentino De Summa e L’italiano è ladro per i vicentini Anagoor) sono andati in scena Giuliano Scarpinato con Fa’afafine e la Piccola Compagnia Dammacco con Esilio.

Nel corso della serata, oltre al Premio alla migliore compagnia, sono stati assegnati anche i riconoscimenti per le altre due categorie che arricchiscono il Premio promosso da Rete Critica, che riunisce in una struttura informale i siti e i blog di informazione e di critica teatrale, con una linea editoriale riconoscibile e continuità di lavoro:

czq5ytlxgaq7ul6

Per il Miglior progetto di comunicazione: La tournée da bar – Davide Palla

Czq5YTUXEAA8YlZ.jpg

Per il Miglior progetto organizzativo – Premio Sandra Angelini: Zona K – Milano

“Il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale ha accolto con grande piacere – ha sottolineato il Direttore, Massimo Ongaro – la fase finale del Premio Rete Critica 2016, che ha portato in scena quattro innovative proposte di alto livello e ha visto con soddisfazione tra i vincitori la compagnia veneta Anagoor, una conferma della qualità del nuovo teatro della nostra regione”.

La finale del premio ha costituito anche un’occasione per aprire uno spazio di riflessione su “La funzione pubblica del Teatro”. Parallelamente alla presentazione degli spettacoli si è infatti tenuto nel Foyer del Teatro Verdi un incontro nel corso del quale operatori, critici ed artisti si sono confrontati, a partire da quanto previsto dal decreto ministeriale che regola il settore, sulla fondamentale distinzione tra la missione del teatro pubblico e del teatro privato. Dalla discussione – hanno partecipato, tra gli altri, i direttori dell’ERT Pietro Valenti, del Metastasio di Prato Franco D’Ippolito e del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia Franco Però, Nicoletta Rizzato del Teatro Franco Parenti e Gianmaria Monteverdi dell’Elfo Puccini di Milano – sono emerse con particolare forza le difficoltà dei teatri pubblici a far fronte alla loro specifica responsabilità in termini di formazione culturale e coinvolgimento di nuove fasce di spettatori, vincolati da una pesante struttura burocratica, dall’incertezza normativa e dei flussi di finanziamento, dalla frammentazione dei rapporti con gli Enti Locali di riferimento, tutte condizioni che rendono problematica un’adeguata programmazione dell’attività.

Rete Critica a Padova: il comunicato stampa con il programma del 13 e 14 dicembre 2016

Il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale accoglie a Padova il 13 e 14 dicembre 2016 la fase finale del PREMIO RETE CRITICA al Teatro Verdi (Ridotto e Foyer) e nel ritrovato spazio del Cinema Excelsior.

Un’iniziativa che il Teatro Stabile del Veneto ha deciso di sposare con grande convinzione, nella sua funzione di Teatro Nazionale, non solo per promuovere una rassegna di spettacoli proposti dalle realtà più innovative e promettenti della scena italiana, selezionate dai critici della Rete, ma anche per aprire uno spazio di riflessione su “La funzione pubblica del Teatro”, che farà incontrare a Padova i diversi protagonisti del mondo teatrale italiano: artisti, critici, operatori culturali e spettatori. Una due giorni di spettacoli e incontri che propongono nuovi approcci teatrali, riflessioni culturali, analisi sul sistema teatrale nazionale, offrendo al pubblico l’opportunità di confrontarsi con artisti, critici e operatori per conoscere e comprendere meglio il teatro di oggi. Per la prima volta nella storia dal Premio sarà possibile assistere dal vivo al lavoro delle compagnie finaliste con uno spettacolo rappresentativo del loro percorso artistico.

Rete Critica riunisce in una struttura informale i siti e i blog di informazione e di critica teatrale, con una linea editoriale riconoscibile e continuità di lavoro. Dal 2011 la Rete assegna annualmente l’omonimo Premio, un riconoscimento che è anche un osservatorio privilegiato delle nuove realtà teatrali nazionali, che si segnalano per originalità e qualità artistica, grazie allo sguardo attento dei più attivi critici teatrali italiani.

Per l’edizione 2016 i rappresentanti di 29 testate hanno individuato quattro finalisti per la categoria Migliore compagnia/spettacolo:

FAAFAFINE1.jpg

Giuliano Scarpinato con Fa’afafine.

ANAGOOR.jpg

Anagoor con Socrate. Il sopravvissuto (sostituito per motivi tecnici da L’Italiano è ladro).

DAMMACCO1.jpg

Piccola Compagnia Dammacco con Esilio.

DESUMMA.jpg

Oscar De Summa con Trilogia della provincia (rappresentata da Stasera sono in vena).

Al termine della finale di Padova, oltre alla compagnia vincitrice, verranno assegnati anche i riconoscimenti per le altre due categorie che dall’edizione 2014 arricchiscono il Premio Rete Critica:

Migliore progetto di comunicazione; candidati:

  1. Short Theatre – Roma

  2. La tournée da bar – Davide Palla

  3. Terreni Creativi – Kronoteatro/Albenga

Migliore progetto organizzativo – Premio Sandra Angelini; candidati:

  1. Santa Estasi – Antonio Latella per ERT

  2. Efestoval – Festival dei Vulcani a cura di Mimmo Borrelli

  3. Zona K – Milano

  4. Carrozzerie n.o.t. – Roma

Nel corso della seconda giornata di programma Rete Critica e il Teatro Stabile del Veneto, in collaborazione con l’AGIS Triveneto, promuovono un convegno nazionale su La funzione pubblica del teatro per approfondire i seguenti temi:

  • La funzione dei teatri: obiettivi prioritari e strategie per il futuro

  • La governance dei teatri a funzione pubblica: rapporto tra teatri e funzioni pubbliche, con il MiBACT e gli Enti Locali.

  • Azioni e politiche per qualificare il rapporto con lo spettatore. (modalità di accesso, rinnovamento, formazione, partecipazione).

PROGRAMMA

Martedì 13 dicembre

Ridotto del Teatro Verdi, ore 18

Giuliano Scarpinato

FA’AFAFINE Mi chiamo Alex e sono un dinosauro

Cinema Excelsior, ore 21

Anagoor

L’ITALIANO E’ LADRO Una transizione imperfetta

Mercoledì 14 dicembre

Foyer del Teatro Verdi

LA FUNZIONE PUBBLICA DEL TEATRO

10 – 13 tavoli di lavoro con operatori e Rete Critica

14 – 17 restituzione pubblica dei tavoli di lavoro e convegno

Ridotto del Teatro Verdi, ore 18

Piccola Compagnia Dammacco

ESILIO

Ridotto del Teatro Verdi ore 21

Oscar De Summa

STASERA SONO IN VENA (Trilogia della provincia)

Ridotto del Teatro Verdi, ore 23

PROCLAMAZIONE DEI VINCITORI PREMIO RETE CRITICA

Migliore compagnia/spettacolo

Migliore progetto di comunicazione

Migliore progetto organizzativo – Premio Sandra Angelini